Prezzi ridotti! Dedalo di Dario Degliuomini Visualizza ingrandito

Dedalo di Dario Degliuomini

Nuovo

La situazione iniziale sembra quella di un romanzo kafkiano, il protagonista non ha nemmeno un nome, ma è presentato come X, quasi fosse più che un singolo uomo, un tipo, un nome collettivo, generico impiegato in luogo di “umanità”. 

Maggiori dettagli

8,40€

-20%

10,50€

Scheda tecnica

Editore 13Lab Edition Srls
ISBN 9788899425715
Autore Dario Degliuomini
Formato 15x21
Tempi di consegna max 15 gg dall'ordine

Dettagli

La situazione iniziale sembra quella di un romanzo kafkiano, il protagonista non ha nemmeno un nome, ma è presentato come X, quasi fosse più che un singolo uomo, un tipo, un nome collettivo, generico impiegato in luogo di “umanità”. E’ privo di qualunque protezione o difesa, si sveglia in una condizione che non riesce a decifrare.

E’ il simbolo di una sensazione più generale, tipica dei nostri tempi? Certamente narra della sensazione di profondo smarrimento in cui questo essere sprofonda, trasmettendo la chiara percezione di trovarsi in corrispondenza di un confine, fra fine di un’epoca e l’inizio di quella successiva. Il tono di fondo è positivo, vista la sua reazione alla fragilità: attende un suono, segnale della presenza di qualcuno. Quando avverte dei passi e una voce, elegge il segnale a direzione da prendere e s’incammina, fino a compiere una svolta. Seminascosta nella curva trova la protagonista, senza nome stavolta.

A completare la cornice compare anche la fauna, una schiera di corvi, di per sé apparentemente minacciosi, che si dispongono in fila, fino a tracciare un sentiero. I due, dimentichi del passato, del fatto stesso di essere nudi, sono rinati perché si rendono conto di essere insieme, due esseri simili che respirano allo stesso modo, insieme, condividono la medesima incertezza.

L’ultima immagine di loro li descrive allontanarsi insieme lungo il sentiero segnato dai corvi disposti in fila. Non appare fuori luogo il considerare l’atteggiamento come una visione serena del futuro, o, quantomeno, curiosa. I novelli Adamo ed Eva si rivestono dell’audacia dell’esploratore e s’incamminano. Al lettore non è dato sapere quale meta raggiungano. Questo, forse, è secondario rispetto al fatto di essere riusciti a muoversi, ad aver superato l’immobilismo, la paura, la privazione di qualunque difesa. La lezione, in fondo, però, c’è: si sono incamminati, perché si sono ritrovati. Come dire, insieme si può.

 

Recensioni

Scrivi una recensione

Dedalo di Dario Degliuomini

Dedalo di Dario Degliuomini

La situazione iniziale sembra quella di un romanzo kafkiano, il protagonista non ha nemmeno un nome, ma è presentato come X, quasi fosse più che un singolo uomo, un tipo, un nome collettivo, generico impiegato in luogo di “umanità”. 

Scrivi una recensione

30 altri prodotti della stessa categoria: